La seconda metà di maggio si tinge di cinema grazie ad una serie di festival nella capitale e di numerosi film in uscita nelle sale da qui fino a fine mese. Tra grandi blockbuster, film d’autore e opere d’esordio, sono numerose le occasioni per recarsi al cinema, che si per vedere un film o partecipare ad uno degli eventi qui di seguito proposti!

FESTIVAL

Il primo festival cinematografico in programma in questi giorni a Roma è la 17° edizione di La Nueva Ola, ovvero il Festival del cinema spagnolo e latinoamericano. Questo si svolgerà presso il Cinema Barberini da mercoledì 15 a domenica 19 maggio. Si avrà qui modo di assistere ad una serie di proiezioni dedicate rispettivamente alle importanti novità del cinema spagnolo e d’oltreoceano inedito in Italia, in competizione per il Premio del Pubblico, ma anche grandi classici del cinema spagnolo e altre opere tra le migliori delle recenti stagioni cinematografiche. Per maggiori informazioni e visionare il programma completo, è possibile visitare il sito cinemaspagna.org.

Torna invece per la sua seconda edizione il UnArchive Found Footage Fest, che si svolgerà a Roma da martedì 28 maggio a domenica 2 giugno 2024. Ideato e prodotto dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e diretto da Alina Marazzi e Marco Bertozzi, il Festival racconta gli orizzonti cinematografici del riuso creativo delle immagini, con l’intento di intercettare nuove e diverse forme espressive, al confine tra cinema, videoarte, istallazioni e live performance. Al Cinema Intrastevere le proiezioni offrono un’ampia selezione di opere filmiche, mentre nelle altre sedi del Festival, tra l’Accademia di Spagna e il Live Alcazar, prendono vita installazioni artistiche, loop audiovisivi, cineconcerti e live performance, oltre a panel tematici, talk e masterclass. Qui maggiori informazioni.

Manifesto ad opera di Silvio Camboni.

Infine, un altro appuntamento da non perdere – non propriamente legato al cinema ma dove la settima arte viene comunque toccata trasversalmente – è la decima edizione del ARF! Festival, che si terrà a Roma da venerdì 24 a domenica 26 maggio 2024 negli spazi del Mattatoio La Pelanda a Piazza Orazio Giustiniani 4, (Testaccio) Roma. L’evento è dedicato principalmente ai fumetti ma non mancano le occasioni per parlare del loro rapporto con il cinema.  Il festival seguirà l’orario 10:00-20:00 e si potrà entrare con un biglietto giornaliero di €12,00 o acquistando un abbonamento di 3 giorni a €24,00. Qui maggiori informazioni.

RASSEGNE

Prosegue invece la rassegna “Work in Progress”, in programma fino a venerdì 7 giugno alla Casa del Cinema di Roma, che presenta undici titoli incentrati sul tema del lavoro, spaziando dagli anni Sessanta fino ai giorni nostri. I film selezionati per questa rassegna portano la firma di grandi autori come Luchino Visconti, Billy Wilder, Antonio Pietrangeli, Ken Loach, Daniele Luchetti e Michele Riondino. L’ingresso è consentito previo acquisto del biglietto di 5€. Qui maggiori informazioni.

Sempre presso la Casa del Cinema di Roma, prosegue fino a giovedì 30 maggio la rassegna Buon compleanno, Sidney Lumet!, che in occasione del centenario dalla nascita del grande regista premio Oscar presenta sei fra i suoi maggiori successi, che porteranno lo spettatore all’interno di un cinema di grande impegno civile. I film in programma sono La parola ai giurati, Serpico, Quel pomeriggio di un giorno da cani, Il verdetto, Pelle di serpente L’uomo del banco dei pegni. L’ingresso è consentito previo acquisto del biglietto di 5€. Qui maggiori informazioni.

USCITE AL CINEMA

Usciranno al cinema, dal 16 maggio, i film:

IF – Gli amici immaginari di John Krasinski: Il film segue una giovane ragazza che attraversa un’esperienza difficile e poi inizia a vedere gli amici immaginari di tutti che sono stati lasciati indietro mentre i loro amici nella vita reale sono cresciuti.

Abigail di Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett: Dopo che un gruppo di criminali rapisce la ballerina figlia di un potente personaggio della malavita, si ritirano in una villa isolata, ignari di essere rinchiusi all’interno senza una bambina normale.

Ritratto di un amore di Martin Provost: il film esplora il rapporto tra il pittore francese Pierre Bonnard e la sua compagna di una vita e musa per eccellenza, protagonista di un terzo dei suoi dipinti, Marthe de Méligny.

Niente da perdere di Delphine Deloget: Sylvie è una madre single con due figli da accudire il cui più piccolo, Sofiane, è piuttosto problematico. Quando quest’ultimo si fa male e finisce in ospedale, i servizi sociali lo allontanano da casa per mandarlo in un istituto e a Sylvie non resta che intraprendere una battaglia nel tentativo di riavere a casa suo figlio.

I dannati di Roberto Minervini: Inverno 1862. Nel pieno della guerra di Secessione, l’esercito degli Stati Uniti invia ad ovest una compagnia di volontari con il compito di perlustrare e presidiare le terre inesplorate. La missione travolge un pugno di uomini in armi, svelando loro il senso ultimo del proprio viaggio verso la frontiera.

Una storia nera di Leonardo D’Agostini: Carla ha tre figli e un marito violento, Vito, che per un ventennio l’ha riempita di botte e di minacce. Grazie all’aiuto di una struttura per donne vittime di violenza domestica, è riuscita a separarsi. Quando però l’ex marito muore improvvisamente, i sospetti ricadranno su di lei, che dovrà dimostrare la propria innocenza.

Superluna di Federico Bondi: Viola è una bambina di dieci anni che si ritrova a vivere avventure inaspettate quando un terremoto colpisce la piccola comunità di Isolarotonda. L’evento porta le persone a stare lontani dalle loro case per qualche giorno e a formare dei gruppi basati sul sostegno reciproco. Per Viola, quella situazione straordinaria che per molti è un dramma, ha invece l’aspetto di un qualcosa di positivo.

Dal 23 maggio saranno invece al cinema i film:

Furiosa: A Mad Max Saga di George Miller: Mentre il mondo va in rovina, la giovane Furiosa viene strappata dal Luogo Verde delle Molte Madri, e cade nelle mani di una grande Orda di Motociclisti guidata dal Signore della Guerra Dementus. Furiosa dovrà sopravvivere a molte prove e mettere insieme i mezzi per trovare la strada di casa.

Vangelo secondo Maria di Paolo Zucca: A quarant’anni dall’uscita del libro di Barbara Alberti, questo film racconta Maria non più come spettatrice, ma come coraggiosa artefice della propria esistenza. Protagonisti del film sono gli attori Benedetta Porcaroli e Alessandro Gassmann.

Marcello mio di Christophe Honoré: il film è incentrato su Chiara Mastroianni che, circondata da ogni parte dalla figura del padre, decide di farlo rivivere attraverso se stessa. Si fa chiamare Marcello, si veste come lui e insiste per essere considerata un attore. Tutti intorno a lei pensano che si tratti di uno scherzo temporaneo, ma Chiara è decisa a non rinunciare alla sua nuova identità. Realizzato con il sostegno della Regione Lazio.

Daaaaaalì di Quentin Dupieux: Judith, giornalista, cerca di organizzare un’intervista con il celebre pittore Salvador Dalí, ma l’eccentricità dell’artista fa deragliare vari tentativi di incontro e le molteplici sfaccettature di Dalí continuano a spiazzare chiunque provi ad averci a che fare.

Io e il secco di Gianluca Santoni: Denni ha dieci anni, un padre violento e una madre che ne incassa le botte. Il bambino coltiva dunque il desiderio di mettere la mamma in salvo, e quando la sua amica Eva gli racconta di avere un cugino killer a pagamento pensa di aver trovato la soluzione ideale. Il bambino avvicina dunque il cugino di Eva, soprannominato il Secco, e lo incarica di fare fuori papà. Ma le cose prenderanno una piega imprevista.

Girasoli di Catrinel Marlon: Negli anni ’60, un amore impossibile tra due ragazze nasce per caso tra le mura di un ospedale psichiatrico, più simile a una prigione che a un istituto di cura. Per cercare di sopravvivere in quel difficile ambiente, le due protagoniste impareranno a poter contare unicamente sul loro rapporto.

Grand Tour di Miguel Gomes: Rangoon, Birmania 1917. Edward, un funzionario dell’Impero britannico, fugge dalla fidanzata Molly il giorno del suo arrivo per il loro matrimonio. Durante il viaggio, però, il panico si trasforma in malinconia. Contemplando il vuoto della sua esistenza, il codardo Edward si chiede che fine abbia fatto Molly. Quest’ultima, decisa a sposarsi e stranamente divertita dalla fuga di Edward, segue le tracce del fidanzato in un lungo grand tour asiatico. Film realizzato con il sostegno della Regione Lazio.

Infine, arriveranno dal 30 maggio al cinema i film:

Eileen di William Oldroyd: La vita monotona e soffocata di Eileen, impiegata in un centro di detenzione minorile nella Boston degli anni Sessanta, viene inaspettatamente sconvolta dall’arrivo di una nuova psicologa, la vivace Rebecca. Il fervente entusiasmo che sboccia tra le due donne lascia quasi subito il posto a un rapporto più stretto, fino a quando il loro fragile legame prende una piega drammatica.

L’esorcismo – Ultimo Atto di Joshua John Miller: L’attore Anthony Miller viene scelto per rimpiazzare un collega morto misteriosamente mentre interpretava un esorcista in un film. Dopo essersi unito alla produzione, Anthony comincia a mostrare segni di possessione demoniaca.

Quell’estate con Irène di Carlo Sironi: Clara e Irène si incontrano per la prima volta durante una gita organizzata dall’ospedale che le ha in cura. Timida e solitaria l’una, sfacciata e inarrestabile l’altra, in comune hanno soltanto i loro 17 anni e quella malattia che sembrava sconfitta ma è ancora un’ombra presente nelle loro vite. Eppure, quando sono insieme la paura svanisce e bastano poche ore a renderle inseparabili. Al punto di decidere di scappare insieme su un’isola lontana da tutti dove poter finalmente vivere la loro prima vera estate.

The Penitent di Luca Barbareschi: Uno psichiatra vede deragliare la sua carriera e la sua vita privata dopo essersi rifiutato di testimoniare a favore di un ex paziente violento e instabile che ha causato la morte di diverse persone. Ispirato a un caso di cronaca vera, il film è stato presentato Fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.

Vincent deve morire di Stéphan Castang: Vincent lavora in uno studio grafico a Lione. Un giorno, viene attaccato, senza motivo, da uno stagista. L’episodio sembrerebbe apparentemente una parentesi. Eppure, a distanza di breve tempo, il giovane viene nuovamente aggredito più volte da sconosciuti e per lui ha inizio una vera e propria fuga per la sopravvivenza.

Il caso Goldman di Cédric Kahn: Nel 1976 si tiene il secondo processo a Pierre Goldman, militante di estrema sinistra accusato di aver ucciso due persone durante una rapina andata male. La difesa, guidata da Georges Kiejman, fatica a collaborare col riottoso imputato, ma riesce comunque a individuare evidenti incongruenze nella versione ufficiale dei fatti.

Rosalie di Stéphanie Di Giusto: Nella Bretagna del 1870, Rosalie è una giovane donna che nasconde un segreto: è una donna barbuta. Nel tentativo di non essere rifiutata, si costringe a radersi. Abel, proprietario di un caffè e indebitato, sposa Rosalie per la sua dote senza conoscere il segreto della sua fidanzata.

PROGRAMMAZIONE SPAZIO SCENA

Negli ultimi due weekend di maggio una nuova programmazione al cinema della Regione Lazio, Spazio Scena, in Via degli Orti d’Alibert 1/c, a Roma. Tantissimi appuntamenti per le proiezioni dei film ‘Rapito’ di Marco Bellocchio; ‘Comandante’ di Edoardo De Angelis e ‘Felicità’ di Micaela Ramazzotti. Il biglietto è al costo di 4€ – acquistabile presso il botteghino. QUI TUTTA LA PROGRAMMAZIONE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo.

EVENTI NEL LAZIO: GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE DAL 1 AL 15 MAGGIO

Con l’arrivo di maggio nuovi eventi e attività legati al cinema...

EVENTI NEL LAZIO: GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE DAL 18 AL 30 APRILE

Se si è in cerca di attività legate al cinema da poter fare nel...

PREMIO FILM IMPRESA, SECONDA EDIZIONE

Torna la seconda edizione del Premio Film Impresa che si terrà dal 9...

Scopri i film finanziati
ogni anno
dalla Regione Lazio.