Sono 37 i titoli finalisti verso la premiazione ai Nastri D’argento che si terrà giovedì 27 giugno a Roma, nell’arena del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Io Capitano di Matteo Garrone è il più candidato al Nastro d’Argento per il Miglior Film 2024, in ‘cinquina’ finalista con Comandante di Edoardo De AngelisLa Chimera di Alice Rohrwacher, Confidenza di Daniele Luchetti e I Dannati di Roberto Minervini appena premiato a Cannes.

MIGLIOR REGIA

Accanto a Garrone e Rohrwacher, entrano Pietro Castellitto (Enea), Stefano Sollima (Adagio) e Luca Guadagnino (Challengers), una candidatura, quest’ultima, che offre lo spunto per ricordare che i Nastri d’Argento prevedono in selezione i soli film di produzione nazionale ma considerano da sempre i talenti italiani anche all’interno delle produzioni internazionali.

OPERE PRIME

Ancora una volta sono 6, una in più rispetto alla tradizionale ‘cinquina’ in considerazione di una stagione con un numero altissimo di esordi interessanti: Come pecore in mezzo ai lupi di Lyda Patitucci, Felicità di Micaela Ramazzotti, Gloria! di Margherita Vicario, Palazzina Laf di Michele Riondino, Una sterminata domenica di Alain Parroni e Zamora di Neri Marcorè, una ‘sestina’ che segnala ben tre autrici esordienti e comunque quattro attori al debutto dietro la macchina da presa.

COMMEDIE

Le commedie in ‘cinquina’: Romeo è Giulietta di Giovanni Veronesi, Troppo azzurro di Filippo Barbagallo, Un altro Ferragosto di Paolo Virzì, Un mondo a parte di Riccardo Milani, Volare di Margherita Buy.

SOGGETTO

Per il soggetto concorrono per Another end Valentina GaddiSebastiano MelloniPiero MessinaGiacomo Bendotti, per Doppio passo Lorenzo BorghiniFabrizio BorghiniCosimo Calaminidaniele Minucci, per Il punto di rugiada Marco RisiRiccardo De TorrebrunaFrancesco FrangipaneEnrico Galiano, per Patagonia Tommaso Favagrossa e Simone Bozzelli, per Quell’estate con Irène Carlo Sironi e Silvana Tamma.

SCENEGGIATURA

Per la sceneggiatura, infine, sempre in ordine alfabetico: per Confidenza Francesco Piccolo e Daniele Luchetti, per Enea Pietro Castellitto, per Io Capitano Matteo GarroneMassimo CeccheriniMassimo GaudiosoAndrea Tagliaferri, per La Chimera Alice Rohrwacher e per Palazzina Laf  Maurizio Braucci e Michele Riondino.

ATTORI E ATTRICI

Nella selezione di questa 78.ma edizione le attrici protagoniste candidate sono Simona Malato per Misericordia, Alba Rohrwacher per Mi fanno male i capelliIsabella Ragonese per Come pecore in mezzo ai lupi, Micaela Ramazzotti per Felicità e Federica Rosellini per Confidenza. Le non protagoniste: Valentina Bellè per Lubo, Margherita Buy per Dieci minutiAnna Ferraioli Ravel per Zamora, Chiara Noschese per EneaIsabella Rossellini per La Chimera. E, ancora, per gli attori protagonisti: Antonio Albanese per Cento domenichePierfrancesco Favino per ComandanteElio Germano per ConfidenzaAdriano Giannini per Adagio e Michele Riondino per Palazzina Laf. Per i non protagonisti: Sergio Castellitto per Enea, Fabrizio Ferracane per Misericordia, Elio Germano per Palazzina Laf, Sergio Rubini per Felicità, Toni Servillo per Adagio.

COMMEDIA

Per la commedia le attrici candidate sono Anna Bonaiuto per VolareSabrina Ferilli per Un altro FerragostoPilar Fogliati per Romeo è GiuliettaMatilde Gioli per Cattiva coscienza, Virginia Raffaele per Un mondo a parte. Gli attori: Antonio Bannò per La guerra del Tiburtino TerzoAndrea Carpenzano per Un altro FerragostoMaurizio Lombardi per Romeo è GiuliettaGabriel MontesiRiccardo Scamarcio per Sei fratelliFrancesco Scianna per Cattiva coscienza.

NASTRI TECNICI

Fotografia 

Concorrono Clarissa Cappellani per Misericordia, Paolo Carnera per Io Capitano e AdagioGiuseppe Maio per Come pecore in mezzo ai lupi, Ferran Paredes Rubio per ComandanteVladan Radovic per Te l’avevo detto. 

Scenografia

Dimitri Capuani per Io CapitanoCarmine Guarino per Comandante, Paki Meduri per Adagio, Massimiliano Nocente per Enea, Laura Pozzaglio per Finalmente l’alba. Per i costumiLoredana Buscemi per La ChimeraAntonella Cannarozzi per Finalmente l’alba Massimo Cantini Parrini per Mi fanno male i capelli, Mary Montalto per Gloria!, Ursula Patzak per Lubo.

Montaggio

Marco Costa per ChallengersPaola Freddi per Another endJulien Panzarasa per Palazzina Laf,  Marco Spoletini per Io CapitanoGiuseppe Trepiccione per Come pecore in mezzo ai lupi. 

Sonoro

Con  cinque nomi che indicano la presa diretta in rappresentanza dell’intera squadra: Another end Fabio FeliciComandante Valentino GiannìConfidenza Carlo MissidentiFinalmente l’alba Gaetano CaritoIo Capitano Maricetta Lombardo.

Casting director

Concorrono: Dario Ceruti per Palazzina Laf, Gabriella GiannattasioMarco Matteo Donat-Cattin per Comandante, Maurilio Mangano per MisericordiaChiara Polizzi per La Chimera, Francesco Vedovati per Enea e Io Capitano. 

Migliore colonna sonora

Niccolò Contessa per Enea, Andrea Farri per Io Capitano, Pivio e Aldo De Scalzi per Diabolik – chi sei?Subsonica per Adagio, Margherita Vicario & Dade per Gloria!.

Canzoni originali

In gara: Adagio da Adagio, musica, testi e interpretazione dei Subsonica (testi di Samuel Umberto Romano, Massimiliano Casacci, Enrico Matta e Davide Dileo, musiche di Massimiliano Casacci, Enrico Matta, Davide Dileo e Luca Vicini), Io non sono qui da Diabolik – chi sei?, musica Pivio e Aldo De Scalzi, testo Alessandro Nelson Garofalo, interpretata da RaizLa mia terra da Palazzina Laf, musica, testi e interpretazione Diodato, La vita com’è da Il più bel secolo della mia vita, musica, testi e interpretazione Brunori Sas, Ribellati e vai! da Mary e lo spirito di mezzanotte, musica David Rhodes, testo David Rhodes e Roddy Doyle, interpretata da Matilda De Angelisadattamento italiano Bruno Tognolini e Gianclaudia Franchini.

Partner istituzionali: con il MiC – Direzione Generale per il Cinema e l’Audiovisivo, la Regione Lazio con il patrocinio, SIAE main sponsor, il MAXXI – Museo nazionale delle Arti del XXI secolo e ancora Nuovo Imaie e Fondazione Claudio Nobis.  Sponsor ufficiali: BNL BNP Paribas, Hamilton, Persol, Campo Marzio, Wella Professionals, GE-Gruppo Eventi e Chateau d’Ax.

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo.

Scopri i film finanziati
ogni anno
dalla Regione Lazio.