Il 2023 è stato per il cinema italiano un anno molto importante, tantissimi esordi, molti professionisti che si sono messi in gioco per nuovi traguardi in ruoli del tutto nuovi ma che hanno realizzato con grande successo. Ed è lo stesso successo che viene ritrovato nelle candidature della 69a edizione dei David di Donatello 2024. Protagonista con il maggior numero di nomination è l’opera prima di Paola Cortellesi, C’è ancora domani, che ottiene 19 nomination ed una grande approvazione sia da parte della critica che dal pubblico. Un altro grande successo è Io capitano di Matteo Garrone con 15 nomination,  presente in molte categorie, da miglior film a miglior scenografia.

L’attenzione delle nomination si concentra anche su Marco Bellocchio che riceve 11 candidature con il film Rapito, ambientato nel 1858 in cui si ricostruisce la figura di Edgardo Mortara, il bambino ebreo il cui rapimento da parte del Vaticano divenne un caso internazionale. Grazie all’importanza di questo racconto e la maestria di Bellocchio nel realizzarlo e caratterizzarlo tramite ogni particolare, rendendo celebre la fotografia, il montaggio e tante altre categorie del film che hanno ricevuto la nomination dalla fotografia. Spicca il nome di Barbara Ronchi, come migliore attrice, che interpreta il ruolo di Marianna, madre del bambino, Edgar.

Come miglior esordio alla regia tra le tante novità emerge il nome di Micaela Ramazzotti, con il suo nuovo film Felicità, indossando per la prima volta le vesti da regista senza però abbandonare quelle da attrice. Ed è proprio la Ramazzotti ad affiancare le altre colleghe nella nomination della categoria ‘miglior attrice’, grazie al ruolo interpretato nel film. Desirè, una ragazza proveniente da una famiglia con genitori egoisti e manipolatori, un mostro a due teste che divora ogni speranza di libertà dei propri figli. Lei è la sola che può salvare suo fratello Claudio, con problemi di depressione, dalla famiglia.

Dopo il grande successo delle nomination bisogna solo attendere la premiazione dei David il 3 maggio, continuando a supportare i progetti cinematografici e nel riempire sempre di più le sale cinematografiche, continuando ad andare al cinema.

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo.

CINEMA E CULTURA NELLE VILLE TUSCOLANE

[video width="848" height="478"...

INVELLE: UNA STORIA CHE SI TRAMANDA

Dopo aver ricevuto il Premio Carlo Lizzani alla presentazione in...

EVENTI NEL LAZIO: GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE DAL 15 AL 31 LUGLIO

Con la stagione estiva, nella seconda metà di luglio, il Lazio...

VIVA IL CINEMA! IL PROGRAMMA DELLE ARENE ESTIVE

A partire da lunedì 15 luglio prenderà il via l’Arena di...

Scopri i film finanziati
ogni anno
dalla Regione Lazio.